FINANZIAMENTI all' IMPRESA

02 56569903...... info@normedia.it......... Affidamenti bancari, leasing,mutui con garanzia Mediocredito...............funz. commerc. 331 2825711

CNR come funziona la geotermia

come funziona

come funziona la geotermia

Progetto LEGEND. La geotermia a bassa entalpia nell'esperienza teramana.

Azzerare inquinamento e spese

Azzerare inquinamento e spese

OGGI si PUO'

ZERO EMISSIONI ......ZERO SPESE

ZERO EMISSIONI ......ZERO SPESE

Basta con le limitazioni di orari , mesi e gradi in casa, nessun divieto di accensione o di temperatura, fai come ti pare.

 

Pensa al futuro dei tuoi figli ..Aiuta la città e te stesso a respirare meglio, questo impianto è ZERO EMISSIONI e risolve DEFINITIVAMENTE il problema dell'inquinamento in città

Questo impianto , grazie al supporto di una nota BANCA POPOLARE milanese sarà ripagato con il risparmio in bolletta condominiale , senza alcun esborso .

Il tuo immobile verrà valutato molto di più, grazie all'abbattimento delle spese.

Tanti vantaggi e niente spese ...

Avvisa i tuoi vicini e condomini e chiamaci per una offerta dettagliata.

 

Installa un IMPIANTO GEOTERMICO

             NEL TUO CONDOMINIO

Oggi potrai farlo con una vantaggiosa formula finanziaria:

Pagherà il condominio grazie al risparmio.

Risparmi da subito e non pagherai nulla.

 

 

Contribuisci a salvare la TUA CITTA'

Contribuisci a salvare la TUA CITTA'

Oggi puoi farlo Gratis

Non tirarti indietro

Sintesi: i 10 miglioramenti.

Sintesi: i 10 miglioramenti.

1. Abbattimento immediato dell’80% dei costi di riscaldamento e raffrescamento estivo.

 

2. Scomparsa dell’utenza gas , resa inutile.e dei costi fissi relativi

 

3. Ammortamento impianto in 5 anni con costo inferiore alla vecchia bolletta gas.

   (bolletta       nuova + costo impianto = metà vecchia bolletta) 

 

4. Nessun inquinamento, quindi accendi quando vuoi , anche a settembre, e anche a 25 gradi, nessuna limitazione

 

5. Tariffa agevolata minima D1 su tutti i consumi  (metà)

 

6. Detrazione fiscale immediata 65%

 

7. Indipendenza da  costi carburanti e rifornimenti esterni .

 

8. Passaggio in classe C da G dell' attestato energetico APE

 

9. Valore maggiore del 20% della perizia casa in caso di vendita.

 

10. Agevolazioni finanziarie e fiscali per l'acquirente under 35.

Cosa hai fatto in questi ultimi 30 anni ?

Cosa hai fatto in questi ultimi 30 anni ?

Ma se non hai cambiato il modo di riscaldare casa, leggi qui

Eppure l'auto , la usi qualche ora al giorno, mentre la caldaia va tutto il giorno , e la notte.

Se è vecchia consuma molti € .... (come la vecchia auto), e non rende gran che per quello che ti costa.

E' meglio stare male con poco confort in casa e spendere molto ...??

oppure molto bene e spendere pochissimo , tanto poco da sembrare inverosimile.

Leggi e capirai come oggi è possibile cambiare la propria vita in meglio , stare caldo e fresco senza vincoli di orario o stagione, ma senza impegno economico.

 

Come pagare meno della metà la bolletta del riscaldamento senza mettere 1 € ?

Come pagare meno della metà la bolletta del riscaldamento senza mettere 1 € ?

In sinergia con una Banca e una Società specializzata, ma anche  grazie agli incentivi e le nuove norme Governative,

 

Oggi una possibilità da non trascurare :

 

I 10 Comandamenti...

 

  1. Azzerare quasi i costi legati al riscaldamento invernale!!
  2. E pure quelli di aria condizionata estiva...
  3. Non aggravare di 1 €  le nostre spese.
  4. Anzi dimezzare le spese condominiali da subito e ridurle ai minimi termini fra 5 anni.
  5. Riqualificare l'edificio a costo Zero.
  6. Aumentare il valore dell'edificio di un 20%
  7. Senza firmare fideiussioni o prestiti personali.
  8. Pagare la metà anche Luce e consumi di TV, Forni e Lavatrici a qualunque ora.(tariffa D1)
  9. In caso di vendità il vostro acquirente usufruirà delle agevolazioni fiscali e ambientali e creditizie riservate agli edifici poco energivori.
  10. Nessun inquinamento e nessuna limitazione oraria legate alle caldaie classiche.

Scarica qui il Depliant ....7 pagine pdf

Possiamo ottenerlo in diversi modi:

Con le ultime tecnologie l’efficienza dei bruciatori è molto migliorata, e si possono ottenere buone rese dal carburante utilizzato , che sia Gasolio,  Gpl,  Metano, o  Pellet  e  Cippato di legno

Oggi è pure possibile utilizzare pompe di calore associate anche a pannelli solari termici che catturano i raggi solari scaldando un fluido che utilizzeremo come input per le pompe di calore moltiplicatrici. 

Purtroppo per noi i carburanti costano molto,

Purtroppo per noi i carburanti costano molto,

Inquinano e saranno sempre più soggetti a rincari e perdipiù  le caldaie poiché partecipano all’immissione di co2 e particolati in atmosfera , specie nelle grandi città sono indicate come colpevoli della scarsa qualità dell’aria che respiriamo e, perciò , saranno sempre più soggette a limitazioni in orari o temperature  di esercizio. 

Pompe di calore

Pompe di calore

Diversamente le pompe di calore moderne scaldano e raffrescano alimentate elettricamente moltiplicando il calore estratto in atmosfera e portandolo al valore desiderato dall’altro capo dei suoi terminali, sia in un senso che nell’altro.
Anche loro però difettano di resa , cioè moltiplicano poco , proprio quando ce ne sarebbe più bisogno.

In pratica se fuori avremo zero gradi la pompa ci pianterà in asso, costringendoci ad affiancargli una caldaia tradizionale per gli eventi estremi.

Rendimento ...COP

Rendimento ...COP

Questo perché  il COP , cioè la capacità di moltiplicare l’energia elettrica consumata , si approssimerà a un valore  1 a temperature prossime allo   zero, cioè non moltiplicherà un bel nulla, comportandosi come una infima stufa elettrica :  tanta elettricità entra , tanto calore fa,  rendendone inutile l’utilizzo e contemporaneamente consumando kwh in maniera esagerata.

Ci vorrebbero 12/15 in ingresso alla pompa

Ci vorrebbero 12/15 in ingresso alla pompa

Questo perché la fonte termica  da moltiplicare 

non è sufficiente;  

ci vorrebbe una base con valore più prossimo al valore desiderato,

 diciamo almeno

una decina o più  di gradi. 

E il sole , di notte, ……non funziona….e fa freddo.

E il sole , di notte, ……non funziona….e fa freddo.


Idem in estate , fuori 30 gradi , dentro ne vogliamo 25 ….

la pompa di calore farà un poco fatica a utilizzare i 30 gradi per raffrescare . Anche qui sarebbe utile qualcosa di meglio…

almeno 13/15 gradi in ingresso .
Come rimediare a sprechi , costi e cattive efficienze , magari anche a cattive emissioni?

Gli ingegneri di tutto il mondo sono alle prese da anni con questo problema e finalmente è stato risolto.

Gli ingegneri di tutto il mondo sono alle prese da anni con questo problema e finalmente è stato risolto.

La Geotermia ci viene in soccorso


Avete presente Vulcani e Geyser, questi stanno ad indicare che il calore non arriva solo dal sole, o dalla combustione, ma è presente naturalmente nel nostro sottosuolo.
Chiunque abbia una minima base di geografia sarà stato erudito al fatto che la Terra è sferica e che al suo centro vi è un caldo infernale, .. e che noi galleggiamo su un magma infinito grazie ad una crosta(terrestre) solida e più fresca.

Il calore dal sottosuolo

Il calore dal sottosuolo

Ma basta penetrare di un centinaio di metri sottoterra per incontrare gli effetti periferici di questo magma: una temperatura costante , giorno, notte, estate e inverno di 13/15 gradi.
Diciamo che per trovarci a nostro agio dovremmo scavare una caverna a circa 500 metri sottoterra, essendo l’incremento di tale temperatura pari a 1 grado ogni cento metri , quando si oltrepassano i primi 100m --…..Quindi 16 gradi a 200 m, 17 gradi a 300 m ecc.

Purtroppo la caverna non è una nostra ambizione , ne è una seria alternativa

Purtroppo la caverna non è una nostra ambizione , ne è una seria alternativa

Ma possiamo andarci a prendere i gradi termici che ci servono con dei tubi, ad hoc, e portarli in superfice.
Oggi si fa cosi: si perfora , si infilano tubi con misura , tenuta, e coibentazione adeguata ; con un liquido circolante nei tubi ci recuperiamo l’acqua, a 14 gradi,
(calduccia in inverno, fresca in estate); la trattiamo e regoliamo con le pompe, e il gioco è fatto.

Pompe + Geotermia+ Fotovoltaico?

Pompe + Geotermia+ Fotovoltaico?

Già, questo calore è gratis…ma fare buchi e impianto ..(100 metri sono l’equivalente di 30 piani) costa e molto. 

Le pompe invece ormai sono molto convenienti; e se calibrate con una giusta temperatura in ingresso hanno COP anche 8 o 9 ! Cioè con 1kw di consumo ne rendono 9! 

Se poi le pompe riuscissimo a farle alimentare dal Fotovoltaico , addirittura caldo e fresco sarebbero GRATIS, senza fumi, senza problemi di prezzi dei carburanti, bollette sorprendenti, scioperi e black out, o limitazioni da inquinamento.  

Oggi quanto spendiamo ?

Oggi quanto spendiamo ?
  • La bolletta del gas ad esempio che nel nord Italia pesa mediamente
  • per un appartamento di 100mq circa 2500/3000 euro all’anno
  • scenderebbe a 300/400/600 euro di elettricità  all’anno
  •  e con il fotovoltaico a meno di 100  euro /anno.
  •  Il gas sparirebbe- completamente. 
  • E…per il raffrescamento sparirebbe la bolletta.
  •  In maniera ancor maggiore , poiché il caldo di solito convive col sole, e se si ha anche il FTV…..
  • bingo. 

Ma torniamo coi piedi per terra …..quanto costa un lavoro del genere?

Ma torniamo coi piedi per terra …..quanto costa un lavoro del genere?

Oltre agli ingegneri propriamente detti, esiste ormai oggi una figura nuova, che se associata alla tecnologia promette di risolvere e trasformare in fare ciò che può apparire una aspirazione. 

L’ingegneria finanziaria può anche essere  quella cosa che lavora e progetta insieme alle nuove tecnologie, che dà modo a queste di essere presenti tra i cittadini comuni.

Utilizzando la finanza in maniera virtuosa, in modo semplice e diretto , senza troppe alchimie incomprensibili è possibile far godere a tutti i vantaggi che le applicazioni delle invenzioni  possono dare anche in termini economici e di qualità della vita.  

 

Dove troviamo i soldi?

Dove troviamo i soldi?

Oggi purtroppo la lunga crisi economica ha minato la fiducia e

le capacità di spendere dei cittadini

che sempre più rimandano nel tempo investimenti che un tempo sarebbero stati colti al volo, (si pensi al fotovoltaico incentivato). 

 

Quindi non è pensabile proporre una qual che sia novità pensando di aggravare ulteriormente i già gravi oneri che assillano i conti di condomini e inquilini. 

Se si riuscisse ad ottenere immediatamente un risparmio considerevole su una spesa , inevitabile

Se si riuscisse ad ottenere immediatamente un risparmio considerevole su una spesa , inevitabile

e pagare l’impianto con una parte di quanto risparmiato,

dopo averlo  risparmiato,

per un certo tempo,

 potrebbe essere la soluzione . 

E ora si tratta di trovare qualcuno che faccia tutto questo alle nostre condizioni.

E ora si tratta di trovare qualcuno che faccia tutto questo alle nostre condizioni.
  • Le  nostre proposte hanno ottenuto  ascolto da alcuni operatori
  • sia tecnici che finanziari , che insieme hanno formulato una soluzione.  
  • Quella suggerita da noi ,
  • permette agli operatori finanziari di ritornare dell’ investimento in maniera meno rischiosa che in altre situazioni ,
  • essendo il valore economico generato dal risparmio molte volte superiore al valore dell’ammortamento,  
  • e incidendo lo stesso per un valore infinitesimo rispetto al bene che va a migliorare(l’appartamento). 
  •  
  • L’azienda tecnica verrà pagata immediatamente e
  • vedrà valorizzate le sue tecnologie dalla soddisfazione dei suoi clienti che saranno i suo miglior biglietto da visita. 

L’offerta di Normedia con Finlumia

L’offerta di Normedia con Finlumia

Per esempio,

un condominio centralizzato di 100 appartamenti da 100 mq, solitamente richiede un esborso annuo per il metano di circa 2500 /3000 euro .

 

Con la Geotermia profonda ,

un impianto base (senza fotovoltaico) abbatterebbe il costo a 400/600 euro annui

 

con un risparmio (solo per il caldo)di 2000/2500 euro annui…….mica male.

 

Aggiungiamo al massimo …800/1000 euro per pagare l’ impianto,

diciamo in cinque anni,

e cosa abbiamo ? 

 

Direi che ci siamo : 

 

 800/1000(quota impianto )

+400(max 600 nuova bolletta ,Elettrica)

= 1200/1600 euro annui ,  

 

cioè 1000/1500 euro in meno

immediatamente risparmiati

 

senza mettere 1 euro di investimento. 

E non inquinerà per nulla

E non inquinerà per nulla

 lasciando pulita l’ aria nei centri urbani, con meno rischi per tutti di malattie polmonari.

E sarà  soggetta a norme meno restrittive in merito a orari e temperature. 

 

Di più oggi è difficile pretendere . 

Un bel risultato.!

Un bel risultato.!
  • Ci siamo dimenticati però… che
  • il governo ha introdotto una nuova norma
  • che permette all’utilizzatore di pompe di calore di
  • pagare le bollette luce in tariffa D1 ,
  • cioè quella minima sempre , giorno , notte , e anche per forno e frigo e lampadine.
  • Un altro bel risparmio certo, quasi dimezzata la bolletta elettrica  grazie a questa norma. 
  • E la detrazione fiscale al 65 %…pure Lei fa la sua parte. 
    Alla fine cioè pagheremmo da subito la metà delle spese di adesso,
  • e fra 5 anni addirittura 1 ottavo,
  • senza spendere nulla.
  • Ottimo direi. Oltre gli altri vantaggi sopra elencati.
  • E ancora :

la casa passerà in classe energetica APE C ,

con un incremento del valore di perizia bancaria di almeno un 20%,

e potrà accedere in caso di vendita alle agevolazioni riservate alle case meno energivore.

Edilizia Nuova formula per finanziare cantieri a metà

Edilizia Nuova formula per finanziare cantieri a metà

Fino al 50% del valore di perizia del cantiere o di altro asset già finito.

 

Chiama o scrivi per informazioni

Pubblicità